La consulenza in mediazione? se ben svolta è utilizzabile dal giudice per una proposta

 Tribunale di Roma, ordinanza 12.7.2018 – Est. Moriconi.

Commento a cura dell’avv. Massimiliano Paolettoni. E’ possibile svolgere una consulenza tecnica in mediazione se il convenuto resta contumace, pur se trattasi della pubblica amministrazione. La consulenza, se ben svolta, può essere utilizzata dal giudice per formulare una proposta, come è avvenuto nel caso in esame.  Peraltro, va considerato che una conciliazione raggiunta sulla base del correlativo provvedimento del giudice, corredato da indicazioni motivazionali, in nessun caso potrebbe esporre il funzionario a responsabilità erariale, caso mai potendo essa derivare dalle conseguenze sanzionatorie (art. 96 III° cpc) che possono conseguire ad una condotta deresponsabilizzata ignava ed agnostica della P.A.